domenica 8 luglio 2018

Salvini sale al Quirinale per dire al Presidente Mattarella quanto è bravo.



3 luglio 2018: arriva la notizia bomba: "la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso della Procura di Genova per estendere il blocco dei fondi della Lega anche al denaro che arriverà in futuro nelle casse del partito, fino a raggiungere la cifra di 49 milioni di euro.

La decisione si riferisce allo scandalo che nel 2012 travolse il Senatore Bossi e l'allora tesoriere della Lega Nord, Belsito, per una truffa ai danni dello Stato per rimborsi elettorali indebitamente ricevuti tra il 2008 e il 2010. 

Per certi versi si tratta di un film già visto più volte con protagonisti diversi in questa Italia corrosa dalla corruzione ma, in questo caso, la cosa riguarda il partito di Matteo Salvini, Vice Presidente del Consiglio e Ministro dell'Interno da poco più di un mese.

E si scatena la bagarre: si comincia a parlare di complotto, di trame della Magistratura, ecc..

Sempre stando attenti a dire io non so, non c'ero, se c'ero dormivo, si sollevano tutta una serie di dubbi per creare i soliti polveroni tirando in ballo fatti e situazioni diverse. 

Feltri, ed anche alcuni cittadini fanno paragoni tra la vicenda della Lega, sulla quale è intervenuta il 3 luglio la Cassazione e la vicenda che ha riguardato il tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, che si era appropriato di 25 milioni di euro del suo partito. 

Si trattava anche in questo caso di somme legate a rimborsi elettorali ma con una differenza: 

La lega è stata accusata di aver ottenuto indebitamente rimborsi elettorali per molti milioni e quindi sostanzialmente di aver truffato lo Stato mentre, nel caso della Margherita, Lusi si è appropriato di somme relative a rimborsi elettorali che appartenevano al suo partito e che, almeno fino ad ora, nessuno ha denunciato come rimborsi non dovuti ed illegittimi. 

In altre parole, la Lega si sarebbe appropriata illegittimamente di denaro pubblico, mentre Lusi si è appropriato di somme della Margherita: la differenza è sostanziale. 

Per questi fatti Lusi è stato condannato a 7 anni di carcere. 

Le reazioni scomposte hanno registrato anche la dichiarazione del sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone che, durante un incontro con giovani magistrati, ha dichiarato "Voi sapete a che partito appartengo, cioè la Lega, e mi auguro che la Magistratura si liberi dalle correnti. Mi auguro in particolare che si liberi di quelle di sinistra", compiendo in questo modo una grave intromissione sull'autonomia della Magistratura. 
Intromissione tanto grave da averlo costretto a dichiarare che parlava a titolo personale.

In questa situazione Salvini ha chiesto udienza al Capo dello Stato per lamentarsi di quanto operato dalla Magistratura NON tenendo conto che in Italia esiste, a torto o a ragione, giusto o sbagliato che sia, la divisione dei poteri. 
La Magistratura è quindi autonoma e il Presidente Mattarella non può intervenire nel merito del suo operato. Salvini con questa richiesta ha dimostrato di non conoscere il quadro istituzionale dello Stato e ha fatto una richiesta sbagliata.

Alla fine l'udienza è stata accordata con un comunicato preciso del Quirinale che non lascia  spazio a temi che tocchino l'attività della Magistratura:


A questo punto Salvini ha parlato della "Gioia e l'onore di conferire con il suo Presidente della Repubblica" che avrebbe incontrato per raccontargli "le tante cose belle che stiamo facendo con il Ministero".

Insomma, il Ministro dell'Interno, dopo circa 40 / 42 giorni in carica, la stessa persona che da mesi ripete che non si può perdere tempo perché le cose da fare sono tante e gli italiani non possono aspettare, va a fare una passerella al Quirinale per dire al Presidente quante belle cose ha fatto e sta facendo.

Francamente siamo curiosi di sapere cosa dirà. Proviamo ad indovinare:

- Che ha fatto campagna elettorale per aumentare il suo gradimento presso gli italiani?
- Che ha quasi dichiarato guerra a Malta?
- Che alzare la voce paga perché è riuscito a dirottare la nave Aquarius in Spagna e a ottenere che Malta aprisse il porto alla nave Lifeline?
- Che con "garbo" è riuscito a creare caos in Europa e si è alleato con i paesi che più osteggiano l'accoglienza dei migranti nel momento in cui chiede al Vecchio Continente di accoglierli redistribuendoli?
- Che ha spostato 42 milioni di euro, che sarebbero europei e quindi al di fuori della sua giuridizione e competenza, dall'accoglienza dei migranti al loro rimpatrio? 
- Che sabato scorso, a chi gli offriva una maglietta rossa, ha replicato che lui di rosso conosce solo il vino?

Tutte cose in linea con l'idea di Salvini di uscire dall'Europa e dall'Euro. (vedi)

- Speriamo che dica anche che fine ha fatto il Primo Ministro Conte.