martedì 25 giugno 2013

Soumchi - Amos Oz

Soumchi - Amos Oz - Ed. Feltrinelli, Euro 7,00 - (www.feltrinellieditore.it)

Amos Oz è uno straordinario scrittore israeliano, che riesce a entrare nella testa e nel cuore di personaggi di generi ed età molto diversi, trasformandoli in 'io narranti' apparentemente senza fatica. A volte, come ne 'la scatola nera', coloro che parlano in prima persona sono più di uno ed Oz può entrare anche nella testa di una donna e cercare di ragionare come lei.

In Soumchi lo fa con un ragazzino di undici anni, che vive in una Gerusalemme occupata dagli inglesi, a ridosso della seconda guerra mondiale. Uno zio gli regala una bicicletta e lui, prima di pedalare fino alle savane africane, o fino alle montagne dell'Himalaya, la vuole mostrare ai suoi amici/nemici.

sabato 22 giugno 2013

Democrazia deliberativa verso astensionismo

Della vittoria alle elezioni amministrative di Roma dobbiamo essere particolarmente contenti. Sicuramente per la sinistra che, dopo le brutta vicenda dell'elezione del Presidente della Repubblica, aveva certamente bisogno di un poco di ossigeno e la conquista del comune di Roma, insieme alla stragrande maggioranza delle altre città, ha smentito l'idea di un Partito Democratico in liquidazione. Ma ancora di più per i cittadini romani dopo cinque anni di devastante cura dell'amministrazione della destra.
Tutto bene allora? No, tutt'altro.

giovedì 20 giugno 2013

Il male che si deve raccontare (per cancellare la violenza domestica) - Simonetta Agnello Hornby con Marina Calloni

Il male che si deve raccontare (per cancellare la violenza domestica) - Simonetta Agnello Hornby con Marina Calloni - Ed. Feltrinelli, Euro 9,00 - (www.feltrinellieditore.it)

In attesa che altri cinque Stati europei approvino il trattato di Istanbul sulla violenza sulle donne (e sui minori), dopo l'approvazione del Parlamento italiano, si fanno più pressanti le iniziative tendenti a mettere in evidenza il fenomeno della violenza domestica, del quale la violenza sulle donne è l'aspetto più eclatante. Simonetta Agnello Hornby non è solo una scrittrice, nata a Palermo e residente a Londra dal 1972, che ha pubblicato anche in Italia numerosi libri, tra i quali 'La Mennulara', ma anche un avvocato, che ha esercitato a Londra, occupandosi tra l'altro della violenza domestica.

mercoledì 19 giugno 2013

Sulla ricerca della felicità

Vorrei tentare un ragionamento sulla ricerca della felicità. Che significa il termine felicità?  Forse si capisce meglio passando al punto di vista dal quale la si cerca.
C'è la ricerca della felicità del contadino, che è legata al raccolto, quella dell'attore che si misura in applausi e critiche, e c'è quella dell'impiegato, per fare un altro esempio. Ecco, soffermiamoci un po' sul punto di vista dell'impiegato. Con al massimo 2000 euro al mese e 2 figli a carico, per lui o per lei la felicità rimane un miraggio, soprattutto pensando a un futuro migliore per i figli (quale?).

lunedì 17 giugno 2013

MED - Le risorse per lo sviluppo


Il Governo Letta, politico di larghe intese anche se non pienamente condiviso dall’elettorato, è ormai un dato di fatto. Ma perché si passi dal dire al fare ora bisogna che escano fuori le idee giuste, perché il programma sia non solo un “libro dei sogni” ma una vera agenda di governo.  Inevitabilmente servono risorse e strategie.

Cominciamo con le risorse.

Il primo e più importante snodo è costituito dalla rinegoziazione del debito pubblico, in linea capitale e interessi, visto che, cifra più cifra meno, ci costa oltre 80 miliardi di euro l’anno che minano pesantemente il nostro rapporto Deficit/PIL.

sabato 15 giugno 2013

Gli effetti perversi della “Riforma Fornero”

L’ILO nel suo “World of Work Report 2013” rivela che dal 2008 l’Italia ha perso 600000 posti di lavoro e che l’unica forma di occupazione in crescita è quella precaria che è aumentata del 5,7% raggiungendo nel 2012 il 32% degli occupati.

Esaminando nel dettaglio il trend tuttavia si scopre che almeno la metà di questa performance si è ottenuta a partire dal secondo semestre 2012. Cioè quando è entrata in vigore la riforma del mercato del lavoro pomposamente sbandierata come moltiplicatore di buona occupazione, perché in grado di facilitare la riduzione del personale non più necessario e l’assunzione di nuovo personale più professionalizzato.

venerdì 7 giugno 2013

Animali 2

Ancora sugli animali. Non ditemi che sono un fissato. Se pensate che lo sia, dovete pensarlo anche di Esopo. Parliamo di animali per parlare di uomini.
Prendiamo il camaleonte. Ha grandi capacità di trasormazione, quasi mistiche. Per quanto strane a noi, sembrano essenziali. Perchè senza quella capacità rischierebbe di essere mangiato. Ma anche di non mangiare, il chè è ugualmente un problema, anche se meno accettabile da noi.

giovedì 6 giugno 2013

MED - Svalutazione dei debiti sovrani

Sul Sole 24 Ore del 28 maggio è uscito un intervento di Kenneth Rogoff, ex capo economista del FMI e docente di economia e politiche pubbliche all’Università di Harward, che sembra alimentare l’idea (vedi  primo post di questa sezione del 3 maggio intitolato “Consolidamento debiti sovrani”) di abbattere radicalmente il debito dei paesi periferici, di fatto principalmente mediterranei.

martedì 4 giugno 2013

Dostoevskij legge Hegel in Siberia e scoppia a piangere di László F. Földényi

Dostoevskij legge Hegel in Siberia e scoppia a piangere – László F. Földényi - Ed: Il Nuovo Melangolo, Euro 8,00 - (www.ilmelangolo.com)

Un piccolo libro, quanto prezioso. Certo, già dal titolo si potrebbe obiettare, con un po' d'ironia, che leggendo Hegel si avrebbero buone ragioni per scoppiare a piangere anche a casa propria. Hegel sembra così fissato e noioso, con quel bisogno, che sembra avere, di rinchiudere il mondo dentro una gabbia, proprio il contrario di Amleto, o dell'autore che lo mette in scena.

Il bersaglio di Földényi però è solo apparentemente Hegel e le sue lezioni sulla filosofia della storia. Il bersaglio vero è l'esistenza grigia che si consuma nelle società dominate dalla razionalità ipertecnologica e da quei poteri che se ne servono e che attraverso lei cercano di plasmare il mondo dei viventi.