lunedì 20 maggio 2013

Una iniziativa da prendere in considerazione

C'è un Comitato di Cittadini a Roma, del quale faccio parte anch’io e la stessa redazione di ‘Incieloeinterra’, che ha scritto a tutti i candidati a Sindaco della città, facendo una considerazione. Siccome il Comune di Roma ha tanti di quei debiti da rischiare di seppellire la città stessa, questi cittadini dicono: non fate della demagogia. Non dovete promettere la luna, ma le cose concretamente fattibili, che servano però veramente ad una capitale che sembra diventata una grande periferia, seppur piena di gioielli, di darsi una dimensione degna del nome che ha e del fatto di essere ritenuta una capitale europea e mondiale.

Poi una proposta, che riecheggia alcune iniziative analoghe fatte negli USA, in Gran Bretagna, in Belgio. Propone il Comitato: assecondate la nascita di un movimento di cittadini, non targato politicamente, che si proponga di costruire una "Carta della Città", coinvolgendone il maggior numero possibile, sviluppando un
confronto, con i caratteri e gli strumenti della democrazia deliberativa, affidando a degli esperti delle università cittadine il tutoraggio dei gruppi di discussione e di lavoro.

Obbiettivi per una città meglio vivibile per tutti, compresi i bambini, gli anziani, gli handicappati, in un momento di cambiamento epocale degli stili di vita, che investe tutto l'Occidente.
Strumenti che mettano in campo tutto il potenziale partecipativo dei cittadini. Nuovo rapporto tra amministrazione e popolazione per delle future decisioni meglio condivise. Carta della Città, quindi con obbiettivi, strumenti, nuove strade partecipative garantite dal Comune e dai Municipi.

Il Sindaco dovrebbe assecondare, patrocinare, senza intervenire direttamente. Solo alla fine del percorso dovrebbe portare il lavoro in Consiglio Comunale e successivamente ad un appuntamento degli “Stati Generali”, che dovrebbero certificare la volontà di avviare un percorso di "Rinascimento di Roma".

A Roma è molto difficile avviare un lavoro di questo genere, però va tentato. Nelle altre città d'Italia, più piccole e con meno problemi sarebbe molto più facile. Si continua a dire giustamente che le risorse finanziarie scarseggiano. La risorsa cittadini è altrettanto importante, forse di più. E non costa quasi niente. Anzi, tutte le
esperienze fatte finora dimostrano che fa risparmiare.

Il Comitato ha i seguenti riferimenti:
E-mail: com.stat.gen.roma@gmail.com
Blog: http://rinascimentodiroma.blogspot.it/
Cel.: 3482237577 - 3206196510

(Lanfranco Scalvenzi)